Pecore drogate

Le pecore fatte di cannabis

L’effetto della cannabis sulle pecore non è poi così diverso da quello sull’uomo!

Deve aver pensato questo, Neilie Budd, direttrice della Fanny’s Farm di Mershtam, nel Surrey (a sud di Londra), quando le sue pecore hanno cominciato a incespicare, emettendo strani rumori. Recatasi a controllare cosa stesse succedendo, la donna ha trovato sette sacchi di plastica nera, ma non si è resa subito conto di quello che contenevano, finché non li ha annusati.
“Subito, ho pensato che fosse spazzatura – ha detto Neilie, intervistata sull’accaduto – ma quando ho realizzato cosa fosse veramente, non mi sono spiegata chi potesse averla abbandonata lì”.
L’inconfondibile odore apparteneva, infatti, a ben 4.000 sterline di cannabis, che qualcuno aveva lasciato nel campo della fattoria. Purtroppo, nemmeno la polizia riuscirà a scoprire i proprietari, perché le pecore sono state talmente avide nel mangiare le foglie, che le poche rimaste si sono rivelate insufficienti per capirne la provenienza.

La donna non pensa che la droga possa aver avuto effetti collaterali dannosi sugli animali, ma promette di farci sapere…

…Come sarà la carne!

Comments

comments